Scambio Cilento Ardenne. Protocollo di intesa 2015

Il   giorno   24   ottobre  2015,   nell’ottocentesco   Palazzo   Mainenti   di Vallo   della   Lucania,   sede   Ufficiale   del   Parco   Nazionale   del   Cilento   Vallo   di   Diano   e   Alburni,   tornato   all’antico   splendore grazie   all’opera   di   ristrutturazione   completata   di   recente,   è   stato   sottoscritto   un   importante   Protocollo   d’Intesa   tra l’Ente   Parco   Nazionale   del   Cilento   Vallo   di   Diano   e   Alburni,   alcuni      Amministratori   locali   dei   Comuni   del   comprensorio del   Parco,   sia   costieri   che   dell’interno,   intervenuti   numerosi   all’incontro;   il   Commissario   dell’E.P.T.,   Dr.ssa   Angela   Pace, l’Associazione   Culturale   AntiquaSaxa   ed   i   delegati   Francesi   della   Regione   delle   Ardenne,   nelle   persone   di   Miguel   Leroy, Presidente   dei   Comuni   delle   Ardenne   Thiérache   e      Marie   Claire   Doré,   Assessore   alla   Cultura   dei   Comuni   dell’anzidetta Regione.   Anche   il   Presidente   della   Provincia,   nonché   senatore   del   Parlamento   Francese,   Benoit   Huré,   ha   voluto   dare   il suo    contributo    all’incontro,    mediante    l’invio    di    un    messaggio,    in    cui    ha    ribadito    l’impegno    delle    Ardenne    e    suo personale   nel   voler   consolidare   i   rapporti   con   la   nostra   Regione.         L’intento   di   detto   Protocollo   d’Intesa,   è   quello   di realizzare,   a   stretto   giro   di   tempo,   un   Progetto   finalizzato   a   promuovere   e   valorizzare   le   eccellenze   del   Parco   Nazionale del   Cilento   Vallo   di   Diano   e   Alburni,   riconosciuto   Patrimonio   Mondiale   dell’Umanità,   e   della   Regione   Francese   delle Ardenne,   favorendo   l’integrazione   tra   le   due   diverse   culture,   con   l’intento   di      rafforzare   l’idea   di   un’Europa   più   unita nel   concreto,   di   avviare   la   cooperazione   sociale   tra   le   aree   europee   e   porre   in   essere   solide   basi   per   la   promozione   e   lo sviluppo    di    tutto    il    comparto    culturale,    economico    e    turistico    ad    esse    collegato.    In    particolare,    accrescendo    la consapevolezza   di   quante   e   quali   risorse   siano   potenzialmente   a   disposizione   nei   diversi   territori,   attraverso   un’azione educativa,   che   sviluppi   la   coscienza   del   valore   del   patrimonio   disponibile,   promuovendo   l’accoglienza   e   l’integrazione tra   le   diverse   culture,   favorendo   gli   scambi   culturali   e   la   commercializzazione   dei   rispettivi   prodotti   tipici,      turistici   e specifici,    contribuendo        alla    destagionalizzazione    turistica    e    incrementando    l’indotto    culturale,    anche    in    termini occupazionali   ed   economici.   La   sottoscrizione   di   questo   Protocollo   vuole   aprire   una   nuova   fase   nelle   politiche   delle due   Regioni,   che   veda   attivi   e   partecipi   le   Istituzioni,   le   Comunità   Locali,      le   Associazioni   Culturali   ed   i   privati,   impegnati in   azioni   e   progetti      tesi   a   reperire   nuove   risorse   economiche   da   impiegare   nella   tutela,   nella   valorizzazione   e   fruizione di    tutte    le    Grandi    Risorse    Territoriali    in    esse    presenti.    La    presenza    dell’Associazione    Culturale    AntiquaSaxa    e    del musicista   Peppe   Cirillo,   testimoniano   come   la   musica   abbia   rappresentato   e   possa   sempre   più   rappresentare   un veicolo    eccezionale    di    cultura    e    di    coesione    tra    le    genti,    agevolandone    ogni    altra    forma    di    collaborazione    e    di interscambio.   Infatti,   tutto   nasce   da   un   concerto   realizzato   nel   mese   di   giugno,   in   Francia,   proprio   nella      Regione   delle Ardenne,   dal   noto   musicista   cilentano   Peppe   Cirillo   e   dal   suo   gruppo,   durante   il   quale,   egli   ha   avuto   modo   di   conoscere le   personalità   Francesi,   ora   in   visita   nella   nostra   Regione   e   da   esse   è   stato   insignito   del   titolo   di   “Ambasciatore   della Cultura”   fra   la   Regione   Campania   e   la   Regione   Francese   delle   Ardenne.   Ed   è   proprio   grazie   all’impegno   costante   ed   ai convincimenti    del    musicista    cilentano    che    si    è    pervenuti    alla    sottoscrizione    di    questo    Protocollo,    dal    quale    ci    si attendono   esiti   ragguardevoli.   Egli,   infatti,   crede      che   sia   necessario   ed   opportuno   che      le      Comunità   Locali,   insieme     alle      Istituzioni,      operino   con      interesse      convergente,      unendo      i   loro      sforzi      per      il   raggiungimento   degli   obiettivi comuni   e   che,      solo   con   lo   stesso   indirizzo   e   la   medesima   comunione   di   intenti,   si   potranno         perseguire   i   medesimi obiettivi,   quindi   ritiene   che   il   solo      metodo   perseguibile,   sia   quello   della      concertazione      tra   Enti   pubblici,      soggetti     privati   ed   Associazioni   Culturali.   L’auspicio   è   che   i   risultati   dell’impegno   dell’artista   e   degli   altri   sottoscrittori   del documento, divengano tangibili e da tutti visibili nei tempi più brevi possibili.

Barbara Cirillo

Annunci

Scambio Cilento Ardenne 2016

  Un   altro   impegno   importante,   attende,   nei   prossimi   giorni,   in   Francia,   il noto   cantautore   cilentano,   Peppe   Cirillo.   Egli,   già   lo   scorso   anno,   è   stato   molto   apprezzato,   nella   regione   francese   delle Ardenne,   per   la   sua   arte   e   per   la   sua   azione   di   divulgatore   in   musica   della   cultura   cilentana   in   particolare   e   meridionale   in generale,    frutto    della    sua    formazione    professionale    e    delle    sue    lunghe    ed    approfondite    ricerche    in    campo    storico    ed etnoantropologico.   Infatti,   oltre   al   grande   successo   riscontrato   dai   suoi   concerti,   il   cantautore   un   anno   fa,   è   stato   insignito   dal Presidente   della   Regione,   nonché   senatore   del   Parlamento   Francese,   Benoit   Huré,   del   titolo   di   “Ambasciatore   della   Cultura” tra   la   Regione   Campania   e   quella   ospitante   delle   Ardenne.   Da   queste   premesse   e   dal   Protocollo   d’Intesa,   stipulato   lo   scorso mese   di   ottobre,   tra   le   diverse   personalità      politiche   francesi   in   visita   nel   nostro   territorio,   l’Ente   Parco   Nazionale   del   Cilento Vallo   di   Diano   e   Alburni,   alcuni   Amministratori   locali   dei   Comuni   del   comprensorio   del   Parco,   il   Commissario   dell’E.P.T.   e l’Associazione   Culturale   AntiquaSaxa,   ha   preso   l’avvio   un’azione   concreta   di   cooperazione   sociale   tra   quell’area   europea   e   la nostra   terra,   con   l’obiettivo   di   porre   in   essere   basi   sempre   più   solide   per   la   promozione   e   lo   sviluppo   di   tutto   il   comparto culturale,   economico   e   turistico   delle   due   regioni,   consentendo      l’integrazione   e   gli   scambi   tra   le   due   culture,   favorendo   la commercializzazione   dei   rispettivi   prodotti   tipici,   turistici   e   artigianali.   A   testimonianza   dell’efficacia   dei   programmi   delineati in   precedenza,   quest’anno,   partiranno   al   seguito   del   musicista,   oltre   alla   sua   band,   anche   alcuni   produttori   locali,   che   avranno modo   di   far   conoscere   sul   mercato   francese   di   Charleville,   in   occasione   della   frequentatissima   manifestazione   denominata “Marchés   des   producteurs   de   pays”,   che   si   tiene   ogni   anno   in      Piazza   Ducale,   i   loro   prodotti   di   alto   pregio,   si   tratta   infatti   di presidi   slow   food,   quali   l’   Oliva   Sallella   Ammaccata   del   Cilento,   o,   comunque,   di   prodotti   tipici   locali   di   grande   qualità,   come   la mozzarella   di   bufala   Campana   dop,      alimenti   che   hanno   portato   la   Dieta   Mediterranea   ad   essere   inclusa   fra   i   beni   immateriali dell’UNESCO   e   ad   assurgere   a   modello   di   alimentazione   di   elezione,   per   la   prevenzione   del   cancro   e   di   altre   patologie cardiovascolari, come scientificamente provato. Aspettiamo,   dunque,   di   conoscere   gli   effetti   di   questo   secondo   tour   Francese   di   Peppe   Cirillo,   che   si   esibirà,   tra   le   altre   date,   il 10   giugno   prossimo,   nella   città   di   Charleville.   Sicuramente,   con   l’eclettismo,   il   pragmatismo   e   la   sua   valenza   di   artista,   ormai affermata    tanto,    da    potersi    dire    oggettivamente    innegabile,    non    mancherà    di    riservarci    altre    sorprese,    con    ricadute importanti per il nostro territorio.

Barbara Cirillo